Che cos’è la biblioterapia?

“Bisogna sempre essere prudenti con i libri e con ciò che contengono, perché le parole hanno il potere di cambiarci.” (Cassandra Clare)

Leggere può migliorare la nostra vita e noi stessi, ma nessun libro ha la ricetta magica per farlo da sé.

La biblioterapia o libroterapia è uno strumento ausiliare utilizzato prevalentemente in ambito psicoterapeutico. Attraverso la lettura di libri appositamente selezionati si cerca di facilitare e promuovere, nel paziente, la comprensione di Sé, della propria condizione esistenziale e, obiettivo di ogni psicoterapia, la trasformazione di Sé. 

Sono diverse le ricerche che hanno rilevato l’efficacia della biblioterapia se associata a una psicoterapia (Bibliotherapy for Mental Healt Service Users Part 1: A Systematic Review. D. Fanner & C. Urquhart, 2008), ma tale effetto sembra essere minore per la sola libroterapia. Infatti, sono diverse le ricerche e gli autori che hanno criticato l’utilizzo dei libri di self-help (La legge del contrario. O. Burkeman, 2015). 

Dunque, quando la lettura di un libro può risultare utile ai fini del cambiamento?

Affinché un testo abbia un’influenza positiva, ossia produca un riverbero sull’individuo e sulla sua esistenza dovrebbe generare:

  • L’apertura di nuovi orizzonti sia di senso che esistenziali e nuove possibilità d’azione che consentano l’inizio di una positiva trasformazione di Sé;
  • La possibilità, attraverso la risonanza emotiva e l’immedesimazione, di promuovere funzionali variazioni immaginative dell’Io. 

Nello specifico, il focus di questa sezione del sito sarà rivolto all’ambito dei Disturbi del Comportamento Alimentare. Con la speranza che le mie proposte possano esserti utili, ti invito a lasciare un commento sui libri che andrò via via consigliando.

Per maggiori informazioni non esitare a contattarmi

Per ulteriori consigli riguardo a libri inerenti l’ambito della psicologia visita anche il sito https://www.valerianoepsicologa.com/libri-e-psicologia/

Non superare le dosi consigliate

Non superare le dosi consigliate

“Siete mai stati così grassi da non riuscire a infilarvi le scarpe? Da non trovare scarpe che non vi stiano, né reggiseni, né calze, né mutande? Così grassi da non potervi più infilare dei calzini o tagliarvi le unghie, o stare alla scrivania, perché la pancia…

Inferno Terrestre

Inferno Terrestre

Inferno terrestre La consapevolezza che mi ha dato il mio disturbo alimentare di Esraa Abdel H. F. “La malattia è la battaglia, ma forse la vera e propria guerra è la guarigione… e io non mi sento pronta a scendere in campo, ho paura. Perché la mia mente è metà mia e…

Volevo essere una farfalla

Volevo essere una farfalla

Di Michela Marzano “L’anoressia non è come un raffreddore. Non passa così, da sola. Ma non è nemmeno una battaglia che si vince. L’anoressia è un sintomo. Che porta allo scoperto quello che fa male dentro. La paura, il vuoto, l’abbandono, la violenza, la collera. È un…

Fonti

Wikipedia.com

Psiche.cmsantagostino.it

D. Liccione, 2019. Psicoterapia cognitiva neuropsicologica. Nuova edizione ampliata, rivista e aggiornata.

(Visited 34 times, 2 visits today)

Pin It on Pinterest